Duna, spiaggia e mare: questa è la Cinta…

Puoi raggiungere la spiaggia anche a piedi dal centro cittadino. La spiaggia principale di San Teodoro accoglie tra i suoi confini, foce della laguna e porto turistico, il ginepro, il giglio marino e l’elicriso. La grande laguna è il suo scenografico sfondo. Quest’attuale risorsa turistica internazionale di cui non puoi non aver sentito parlare, è stata sempre molto frequentata dagli abitanti di San Teodoro anche nel passato, in occasioni particolari quali l’anno agrario e le domeniche estive. Per te che sei appassionato di sport ospita, nell’area di La Fuchitta, la Kite zone. Goditi una giornata dedicata alla tavola a vela o una giornata al mare tra i suoi 3 chilometri di sabbia bianca ed il suo mare cristallino.

Arrivato in prossimità de La Cinta troverai a tua disposizione sia il parcheggio gratuito che quello a pagamento. Prima di accedere alla spiaggia potrai chiedere tutte le informazioni sul nostro territorio nell’info point dell’ufficio turistico del Comune di San Teodoro. Una volta arrivato potrai noleggiare ombrellone e lettino nei vari stabilimenti presenti. Da alcuni di questi potrai anche prenotare la tua escursione in gommone per visitare l’Area Marina Protetta. Sorseggiare una bevanda dissetante al bar, dopo la tua uscita in mare con il kite surf o il torneo di beach volley sulla sabbia, e mangiare nel ristorante sul mare. La spiaggia è dotata di servizi igienici e docce.

LC-RAW-09594_1986x1329

Cala d’Ambra, la spiaggia divisa

Tra le altre spiagge cittadine che potrai facilmente raggiungere dal centro, lungo un viale alberato attrezzato di panchine ed ampi marciapiedi, vi è la spiaggia di Cala d’Ambra. Durante il XIX secolo da questa spiaggia partivano interi bastimenti carichi di carbone provenienti dal Monte Nieddu. Anticamente caratterizzata da diversi toponimi come lu Calboni e Rattulongulu quello di lu Bagnu di l’Omini (la spiaggia degli uomini) testimonia come un tempo le spiagge fossero separate per uomini e donne. Una volta lasciata l’auto nel parcheggio gratuito potrai trascorrere la tua giornata in spiaggia e a fine serata prendere un’aperitivo al bar o cenare nel ristorante sul mare.

LC-RAW-09591_1986x1329

L’Isuledda, il gioiello del sud teodorino

Quattro chilometri più a sud del Comune, in direzione Agrustos – Budoni raggiungerai la spiaggia Isuledda, caratterizzata da dune e ginepri e da un ampio laghetto salato che le fa da cornice. La sua Punta chiude a sud lo specchio acqueo dell’Area Marina Protetta di Tavolara – Punta Coda Cavallo, che si apre a Capo Ceraso nel Comune di Olbia. Gli scogli alle sue estremità saranno lo scenario della tua attività di snorkeling. Parcheggia la tua auto nel parcheggio gratuito e noleggia ombrellone e lettino negli stabilimenti presenti. Per il tuo spuntino sfizioso recati al bar sulla spiaggia.