• HOME
  • GUIDE
  • CONTATTI
Home GUIDE Discover San Teodoro Vieni a scoprire le più belle spiagge di San Teodoro

Vieni a scoprire le più belle spiagge di San Teodoro

PORTO
TAVERNA

Territorio di Loiri Porto San Paolo facilmente raggiungibile percorrendo la SS125 da San Teodoro in direzione Olbia (Nord). Superato il Borgo di Vaccileddi dopo pochi km, ad una rotonda, troverete la scritta “Porto Taverna” e poi, alla seconda uscita, l’indicazione per la spiaggia. Proseguite su Via degli Oleandri per arrivare al parcheggio.

CALA
GIRGOLU

Dove il granito viene scolpito dal vento creando sculture uniche nel suo genere. Località situata a Nord di San Teodoro. Si arriva facilmente in macchina percorrendo la strada statale 125 in direzione Olbia fino ad arrivare al Borgo Monte Petrosu. La segnaletica vi porterà dritti al parcheggio della spiaggia. Durante il tragitto i paesaggi vi faranno dimenticare il breve tratto di strada in sterrato che bisogna attraversare.

CALA
SUARACCIA

Deliziosa caletta situata nei pressi di Coda Cavallo, fa parte dell’ Area marina Protetta di Tavolara – Coda Cavallo. Consigliata nelle giornate di maestrale perché maggiormente riparata. Si arriva in macchina percorrendo la strada statale 125 direzione Olbia, si gira nel bivio per Cala Brandinchi- coda cavallo, proseguendo per circa 4 Km troverete sulla vostra sinistra i comodi parcheggi adiacenti la spiaggia.

CAPO CODA CAVALLO

Ha una particolare forma che dà il nome al promontorio: lo specchio d’acqua davanti è così riparato da sembrare una calma e limpida laguna.
Si arriva in macchina percorrendo la strada statale 125 direzione Olbia seguendo la segnaletica è facile trovarla. Consigliata una passeggiata al tramonto nella zona panoramica “Punta Est”.

SALINA
BAMBA

È ubicata nella località di Capo Coda Cavallo. Alle sue spalle si trova uno specchio d’acqua salata a cui si deve il nome della spiaggia, frequentato da interessanti specie avifaunistiche.
Come per le altre spiagge ci si arriva percorrendo la strada statale 125 direzione Olbia e si gira nel bivio Cala Brandinchi- Coda cavallo e si seguono le indicazioni della segnaletica stradale.

CALA
BRANDINCHI

Cala Brandinchi è una delle spiagge più famose di tutta la Gallura ed è la perla più luminosa di San Teodoro. Sabbia finissima e di un bianco intenso che risalta ancor più in contrasto con il celeste turchese dell’acqua. Intorno alla baia, giardini curati, un’ampia pineta e piccole dune proteggono un angolo paradisiaco. Si trova a circa 10 Km dal centro di San Teodoro e si arriva attraversando la SS 125 direzione Olbia.

LU IMPOSTU

Lu Impostu: in auto bisogna percorrere la SS 125, direzione Olbia – San Teodoro, arrivare alla frazione Lu Fraili, girare a sinistra per Puntaldia – Lu Impostu e proseguire sempre dritti per altri 2 chilometri.
Sabbia bianca finissima mare con diverse sfumature di azzurro, fondale basso. Spiaggia adatta ai bambini

LA CINTA

Dal centro di San Teodoro è facile, lo si può fare in bicicletta oppure facendo una breve passeggiata, oppure, in macchina percorrendo Via Gramsci sempre dritti sino a trovare sulla destra l’ ingresso. La spiaggia crea un arco lungo cinque chilometri di dune di sabbia bianca e sottile, fondale basso e limpido. I colori e i profumi di questa spiaggia sono di una bellezza disarmante, impossibile non innamorarsene.

ISULEDDA

Prendere la SS125 andare in direzione sud verso Porto Ottiolu e seguire la segnaletica. Una delle particolarità di questa spiaggia, come altre spiagge della zona, è quella del basso arenile di sabbia bianca e finissima. Si tratta di una spiaggia molto grande, infatti si estende per circa 500 metri. Essendo a pochi passi da San Teodoro, è molto frequentata e servita di tutte le necessità.

CALA D’AMBRA

Raggiungibile a piedi o in bicicletta dal centro del paese percorrendo via Cala D’Ambra fino alla fine dove si trovano parcheggi e ingresso alla spiaggia.
Spiaggia solitamente poco affollata, spiaggia di sassi e mare cristallino. Adatta per gli amanti di snorkeling ed escursioni in Sup.

Articolo precedenteil GeloViola
Articolo successivo1707 di Marco Iacomino