Oggi vogliamo parlare di un tipico dolce pasquale, le formaggelle, chiamate pardulas in sardo campidanese, casadinas in sardo nuorese e casgiatine in gallurese.

La differenza nella preparazione consiste negli ingredienti, alcuni usano la ricotta ed altri il formaggio fresco. Ne esistono di due tipi, quelle dolci e quelle salate, ma oggi ci occuperemo di quelle dolci.

Siamo stati in una pasticceria locale, La Dolce Bottega, piccola bottega artigianale sita in San Teodoro, in via Antonio Gramsci, dove è ancora possibile assaporare i dolci tipici di una volta.

Immersi nel profumo molto invitante dei dolci, con l’aiuto di Serena, vi racconteremo, passo dopo passo, come si realizza la casgiatina gallurese.

Per prima cosa bisogna procurarsi prodotti di qualità, come la ricotta fresca (vedi foto), in gallurese brocciu friscu, le uova, la farina e gli aromi naturali. Andremo ad impastare una quantità di prodotti per ottenere circa 50 formaggelle.

Ingredienti per la pasta:
1 kg di farina
2 uova
100 gr di strutto
acqua q.b.

Preparare la pasta, amalgamare bene e stendere l’impasto aiutandosi con un matterello.

Ingredienti per il contenuto:
1 kg di ricotta
2 uova
100 g di farina
200 g di zucchero
uva passa (facoltativa)

Amalgamare bene tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo.

Siamo già a metà strada!!!

Con una formina circolare andremo a creare dei cerchi sulla pasta stesa, successivamente riempiremo la stessa, aiutandoci con un apposita sacca.

Passiamo ora alla fase di “chiusura” . Con un semplice “pizzico”, creiamo quattro angoli.

Inforniamo per 15 minuti circa nel forno già preriscaldato a 150°.

Beh!! Eccoci arrivati alla parte più interessante.

Dopo aver assistito alla preparazione e averle tolte dal forno, accompagnate da un profumo incantevole, le facciamo raffreddare un pochino e passiamo alla fase dell’assaggio!!

Vi posso garantire che il profumo e il gusto unico sono veramente speciali!!!

Buona preparazione e degustazione a tutti…