Dal 21 al 27 aprile ritorna il 22° GiroSardegna, “la gara ciclistica a tappe più bella di sempre”. Le prime 2 tappe vedranno protagonista anche il Comune di San Teodoro con le partenze rispettivamente da la spiaggia La Cinta (22 aprile) e dalla spiaggia Lu Impostu (23 aprile).

La Gara Ciclistica a Tappe nell’Isola più Bella, al centro del Mediterraneo.

Insomma San Teodoro, insieme a Budoni, costituirà il fulcro di questa gara ciclistica a tappe nell’isola, che si troverà immersa in panorami mozzafiato, natura incontaminata e spiagge bellissime.

Nell’organizzazione del GiroSardegna l’Associazione senza scopo di lucro Mari e Monti, nata nel 1994 e composta da collaboratori volontari che agiscono gratuitamente, costituita da un gruppo sportivo che organizza eventi ciclistici sia in Sardegna che all’estero.

 

Il prossimo evento ciclistico adatto a tutti, che vedrà protagonista il territorio teodorino e al quale ci si può iscrivere online o con modulistica cartacea, si compone di due percorsi di gara agonistici e due percorsi di gara non agonistici.

I primi due si suddividono in:

Percorso Blu (MedioGiro): media difficoltà e media distanza
Percorso Rosso (GranGiro): tappe più lunghe, con qualche salita in più

Per i percorsi agonistici è necessario essere in possesso di tessera sportiva, valida per il 2018, che abiliti alle gare ciclistiche oppure ci si può iscrivere al gruppo del giro presentando un certificato medico adeguato.

Quelli non agonistici invece sono suddivisi in:

Percorso Verde (Tour): percorso breve adatto a chi ha poco allenamento
Percorso Oro (1.000 km di Sardegna): tre brevetti intervallati da un giorno di “riposo” in cui si pedala nel percorso verde

Per i percorsi non agonistici si può partecipare anche senza l’iscrizione ad alcuna società sportiva e senza certificato medico. Si può aderire con una liberatoria.
N.B. Per la “1.000 km di Sardegna” bisogna attenersi alle regole dettate dall’A.R.I. per le randonnée.

Queste orientativamente le tappe  del Medio Giro e Gran Giro:

1° tappa – veloce e varia: si parte dalla famosissima spiaggia La Cinta di San Teodoro per entrare all’interno ed andare infine al traguardo posto al centro di Budoni;

2° tappa – una cronometro individuale “speciale”: l’arrivo è dentro Budoni ma il MedioGiro vi arriva da nord (parte dalla famosa spiaggia di Lu Impostu di San Teodoro) ed il GranGiro vi arriva da sud (parte dal Lago di Posada) … e la scelta di dividere i percorsi, oltre ad essere più scenografica, permette di avere una maggiore distanza tra i ciclisti in gara;

3° tappa – parte ed arriva da Budoni per “rifare”, andando verso sud, la strada dei pastori;

4° tappa – una crono – squadre che parte dal panoramico Capo Coda Cavallo ed arriva a Budoni sul perfetto asfalto preparato per i professionisti del Giro d’Italia 2017;

5° tappa – una Granfondo dal percorso nuovo ed una Mediofondo che ritorna ad apprezzare lo scenografico Monte Albo;

6° tappa – l’ultima tappa ripete esattamente una indimenticabile tappa con l’arrivo in salita a Sant’Anna (… con i suoi tre km a due cifre e la panoramica discesa su Siniscola NON in gara!)”

Per approfondimenti:
Regolamento
Informazioni importanti

Con i suoi panorami sempre diversi ed i meravigliosi percorsi ciclistici costieri, la Sardegna è uno dei posti migliori dove vivere una vacanza in bicicletta.  Splendidi paesaggi, una straordinaria varietà di itinerari, ottimali condizioni meteo, tipiche specialità culinarie ed un’accoglienza unica. Quindi, se la bicicletta è la vostra passione, non perdete questa interessantissima opportunità!

Guarda il video di GiroSardegna con le immagini dell’edizione 2017

Fonte e foto: Sito Web UfficialeFan Page Facebook