Scoprite la nostra mattinata sul battello “Lianti” nella bellissima laguna di San Teodoro, organizzata da ‘Orizzonti di Gallura’. L’ associazione, nata nel 2011 opera nel territorio di San Teodoro, e con l’ausilio di un Battello propone un tour naturalistico nella Laguna, recentemente inserita nell’elenco delle zone speciali di conservazione dei siti di importanza comunitari (S.I.C.), una delle zone umide più grandi del nord della Sardegna.

IMG_3441

Ad accoglierci sul battello troviamo Manuel al timone e la guida Anna Rita, entrambi persone preparate e competenti.
Una volta sopra il battello Manuel ci dà le indicazioni su quali posti occupare in modo da bilanciare il peso sull’imbarcazione, poi ognuno di noi prende uno dei binocoli messi a disposizione e via col tour!
La giornata è stupenda, e i colori del sole che riflettono sull’acqua rendono tutto paradisiaco.

IMG_3378

Fin da subito iniziamo a vedere tantissime specie di uccelli, i gabbiani, la folaga, il cormorano, l’airone cenerino, il gheppio, il martin pescatore, il falco di palude e grazie al supporto di Manuel e Anna Rita riusciamo ad individuarli anche nei punti più nascosti e vederli da vicino grazie ai potenti binocoli. Ovviamente non possono mancare i maestosi fenicotteri rosa, il simbolo della laguna, raggruppati nelle varie insenature a gruppetti di 15 circa.
Il tutto immersi in un suggestivo angolo di territorio tra rocce forgiate dal vento, denominate con buffi nomi per la loro particolare forma, abbiamo l’ “ippopotamo”, il “maialino” e il “dromedario”! La laguna ospita anche diversi tipi di pesci, spigole, soiole, muggini, questi ultimi si scoprono subito grazie ai grandi cerchi che lasciano sulla superficie dell’acqua.

battello

Nel territorio della Laguna, ci racconta Anna Rita, si trova anche l’ allevamento di Ostriche. Nato nel 2003 dall’idea di 5 ragazze, che hanno dato vita alla Compagnia Ostricola Mediterranea, è uno dei primi allevamenti italiani di ostriche. Un impianto innovativo, caratterizzato dall’assoluta sostenibilità e dal massimo rispetto per l’ambiente, che produce 30 tonnellate di ostriche all’anno.

ostriche

Una volta finito il giro sull’acqua della laguna facciamo una breve sosta (10 minuti) a La Cinta, nella parte della spiaggia opposta all’ entrata principale. Appena scesi dal battello si può subito notare la grande varietà di piante della macchia mediterranea tra cui sughereti, ginepri, ginestre, sabine, lentischio, etc…
A colpire la nostra attenzione è un grande ginepro secolare piegato su se stesso a causa del forte maestrale, vento tipico della zona.

IMG_3417

Poi ancora troviamo il lentischio che, come ci spiega la guida, veniva usato in tempi antichi per ricavare, dalla cottura delle piccole bacche, un olio usato spesso come sostituzione all’ olio normale. E infine l’ elicriso, usato dalle nonne per creare profumi da mettere negli armadi e profumare la biancheria, oppure per ricavare oli essenziali utili per il benessere della pelle, il profumo è molto intenso e riconoscibile. Infine il bellissimo giglio bianco di mare, fiore molto raro e delicato…

IMG_3435

Da questa parte La Cinta è un vero e proprio spettacolo, l’ acqua brilla con la luce del sole, e la pace che si avverte è inspiegabile, si sente solo il rumore del mare… Essendo dal lato della spiaggia opposto all’entrata ( La Cinta è lunga quasi 5 km) è sicuramente meno affollata anche nelle ore di punta.

IMG_3422

L’ escursione è adatta a tutti, giovani, famiglie e bambini. Se non si vuole partire di mattina presto o nelle ore di forte caldo è consigliata l’ escursione delle ore 20.00 in compagnia del suggestivo tramonto.

Di seguito vi indichiamo gli orari delle Escursioni:
Partenza dal Molo di Pischera Mattina*:
07.30 – 08.30 – 09.30 – 10.30
Pomeriggio*:
17.00 – 18.00 – 19.00 – 20.00
*(salvo condizioni meteo avverse)

Quanto dura il tour?
La durata del tour in battello è di circa 45 min.

Quanto costa?
Il Prezzo delle escursioni é di € 15,00 ed è consigliabile prenotare:
tel: 366 531 9797- 392 606 7904- 340 482 5681 email: booking@orizzontidigallura.it

Da dove si prende il battello?
La partenza è dalla Peschiera di San Teodoro, molto semplice da raggiungere, basta prendere la SS125 per Olbia arrivare a Località Lu Fraili e girare al Bivio Pischera. Dopo aver percorso un pezzetto di srada sterrata troverete le indicazioni per l’ area dedicata al battello dotata di zona parcheggio gratuita!

FullSizeRender

Per ulteriori info visitate il sito web: www.orizzontidigallura.it